Coordinatori Nazionali

Trofeo Alfredo Roventini - Vinci (FI)

1° TROFEO ALFREDO ROVENTINI
07 APRILE 2019, VINCI (FI)



Il 07 Aprile 2019 presso il Golf Resort Bellosguardo di Vinci (FI) si è svolto il primo “Trofeo A. Roventini”, una manifestazione dedicata alla memoria del prof. Alfredo Roventini, inventore della forma di allevamento dell’olivo a Vaso Policonico (come pure del monocono, vedi La ricostituzione olivicola attraverso la potatura, Estratto dai Nuovi Annali dell’Agricoltura, Roventini, 1936, . nda) sotto il Patrocinio della Scuola Potatura Olivo.

Questa “gara open” si è basata su un modello già esistente, quello di “Forbici d’oro” offrendo la possibilità a tutti di partecipare, dai principianti che hanno almeno fatto un corso base patrocinato dalla Scuola Potatura olivo diretta da Giorgio Pannelli (www.scuolapotaturaolivo.it) fino agli espertissimi già campioni nazionali.
L’afflusso di persone, 60 partecipanti , circa 220-230 in tutto comprese quelle a vedere, 140 seduti a pranzo nonostante il meteo inizialmente avverso, ha dimostrato quanto interesse ci sia per il Vaso Policonico che si conferma il modello vincente per il nostro patrimonio olivicolo nazionale (ricordiamo che in Italia abbiamo circa 1,3 milioni di ettari a olivo!, dati istat 2018, nda).
Gli iscritti, provenienti da tutta Italia e dalla Croazia, non hanno neppure chiesto se ci fossero dei premi in palio (divulgato quali fossero soltanto il giorno della manifestazione) dimostrando così un interesse reale soltanto per la manifestazione in sé, per la pianta di Olivo (simbolo della nostra cultura) e per dimostrare la propria tecnica all’esperta giuria presieduta da Giorgio Pannelli (già CRA-oli e direttore della Scuola Potatura Olivo) affiancato da Barbara Alfei (Assam e Donna dell’olio Il Magnifico 2019), Gianfranco Bonamico (già campione Nazionale Forbici d’oro), Salvatore de Angelis (Arsial Roma) e Roberto Cagnoli (Coordinatore Nazionale della Scuola Potatura Olivo, già campione di Potatura)
Il livello della manifestazione è stato volutamente di altissima difficoltà, le piante del settore A erano enormi, con forte attività vegetativa e prevedevano un grande sforzo fisico, quelle del settore B, più facili, di medio-grandi dimensioni dovevano far emergere una tecnica perfetta mentre per quelle del settore C bisognava eliminare molte dicotomie per riuscire ad ottenere una conformazione degna dei canoni proposti dal Roventini.

Ricordiamo che il Vaso Policonico semplificato si distingue dalle altre forme di allevamento perché rispetta più di tutte la fisiologia della pianta (controllo apicale su ogni branca-chioma) venendo incontro alle esigenze dell’olivicoltore, difatti un vero potatore (e non un taglialegna dalla definizione di Luigi Savastano) sa che deve eseguire i tagli corretti per facilitare la rigenerazione dei tessuti senza danneggiare quelli sani (compartimentazione), eliminare il legno “di troppo” (vedi La produzione dell’olivo può essere raddoppiata, Nizzi-Grifi, 1955) con spostamento dell’energia nutrizionale della parte legnosa verso la parte periferica della pianta (conoscenza del polimorfismo vegetativo) tenendo conto degli altri parametri specifici dell’olivo quali basitonia ed eliofilia in primis.
Applicando le regole si riesce a semplificare il tutto se abbiamo ben chiaro il lavoro da svolgere, trattandosi di effettuare la potatura di 3 piante in 30 minuti (10min./pianta) ovviamente da terra con attrezzi manuali e telescopici.
La raccomandazione è di potare annualmente e sempre meno fino al raggiungimento dell’equilibrio vegeto-produttivo ottenendo così il maggior rendimento da un oliveto con alternanza di produzione ridotta. L’emozione è stata tanta, più che una gara è stata una festa all’insegna dell’amicizia e della pace, tra i concorrenti alucuni giovanissimi (20 anni) si è distinto il sig. Giovanni Rolla di 80 anni venuto dalla Sardegna. Non ci sono stati perdenti; uno dei motti degli organizzatori si rifa alle parole di un grande personaggio della storia “Io non prdo mai: o vinco o imparo, Nelson Mandela).

Un grazie particolare a tutti i partecipanti, allo staff della Scuola Potatura Olivo che ha dimostrato un affiatamento incredibile (Renato Baiocco, Paolo Boni, Claudio Ciotti, Matteo Kovatz, Mimma Palella), all’instancabile Donatella Di Sebastiano (Assam Marche), agli sponsor della manifestazione (Enoagricola Menichetti, Pellenc, Castellari, ilrisuolatore.it, Cantine Montalbano, Az. Agr. L’aromatica), a dellolivo.it, al fotografo d’eccezione Luc Feliziani e a Nicola Ciafardini (co-organizzatore e potatore certificato della Scuola) e Mario Bianchi senza i quali tutto ciò non sarebbe avvenuto.

I primi dieci con altissimo punteggio (in sessantesimi) sono stati Tiziano Aleandri (Marche con 56,6) seguito da Armando Schiffini (Liguria con 53,5/60), Valentino Ghirardelli (Veneto con 53,1/60), Davide Diglio (Lazio con 52,5), Leonardo Natali (Lazio con 52,4), Adriano Rossi (Lazio con 51,5), Daniele Ciafardini (Toscana con 51,2, tempo 25’30’’), Francesco Basili (Umbria con 51,2), Giovanni Gazzi (Veneto con 50,8) e Alessandro Pieve (Toscana con 50).
Presto molte foto a cura di Luc Feliziani

Antonino Filippo Lonobile Vice direttore, Scuola Potatura Olivo
Read more...

Elenco Formatori

Formatori docenti

- Il Formatore ha superato a) un esame teorico b) una tesi aggiornata (attualità) alle necessità dell'olivicoltura moderna, intesa come recupero, mantenimento e rispetto del territorio nazionale c) un esame pratico su piante di diverse tipologie a discrezione della Commisione d'esame, oltre a possedere il curriculum necessario alla qualifica in oggetto.
- Soltanto i Formatori in elenco possono presiedere, oltre al direttore e al vice direttore, un corso valido per l'iter formativo della Scuola (corso base e corso avanzato).
- I formatori sono gli unici a cui è concesso l'utilizzo del Logo per documenti validi per i percorsi formativi della Scuola.

ELENCO IN ORDINE ALFABETICO

Barbara Alfei cell. 347.5326487 alfei_barbara[@]assam.marche.it
Raffaele Antonello cell. 349.5837161 raffaele.antonello[@]gmail.com
Roberto Cagnoli cell. 339,3914271 mail. roberto.cagnoli[@]libero.it
Claudio Ciotti cell. 338,6283993 mail. ciotticla[@]alice.it

Antonino Filippo Lonobile

cell. 328,4170734 mail. info[@]dellolivo.it

TAGS: Elenco Formatori, Formatore, Docente, Potatura Olivi, Potatura Olivo, Potatura dell'olivo, Scuola Potatura Olivo, olivo a vaso policonico semplificato, vaso policonico della Scuola

Read more...

Elenco Maestri Potatori

Maestri Potatori

- Il Maestro Potatore ha superato a) un esame teorico b) una tesi aggiornata (attualità) sulle tecniche di Potatura, conoscenza delle varietà con adeguamenti della tecnica in base alla morfologia della pianta, difesa, gestione dell'oliveto, anche economica, e c) un esame pratico su piante di diverse tipologie a discrezione della Commisione d'esame. Egli possiede inoltre il curriculum necessario alla qualifica in oggetto.
- Il Maestro Potatore assume un ruolo di primaria importanza, deve avere ottime capacità comunicative e saper trasmettere le proprie conoscenze.
- Il Maestro Potatore ha esperienzia pluriennale in olivicoltura ed è capace di trasformare ogni forma di allevamento, anche errata, nella forma a Vaso Policonico, l'unica aderente all'Olivicoltura Nazionale. Infine sa gestire ogni tipologia di riforma senza creare danni irreversibili.

ELENCO IN ORDINE ALFABETICO

Renato Baiocco cell. 339.4631553 baioccorenatocalvi[@]gmail.com
Paolo Boni cell. 328.9057295 boni.paolo2013[@]libero.it/td>
Salvatore De Angelis cell. 338.4305054 saldean2015[@]libero.it
Antonio De Masi cell. 329.9811977 antoniodemasi83[@]gmail.com

Matteo Kovatz

cell. 349.4099308 kovatzmatteo[@]gmail.com

Mimma Palella

cell. 328.1218344 mimmapal[@]hotmail.it

Renato Pavia

cell. 339.3622655 pavia.renato[@]tim.it

TAGS: Elenco Maestri Potatori, Maestro Potatore, Potatura Olivi, Potatura Olivo, Potatura dell'olivo, Scuola Potatura Olivo

Read more...

Organigramma

Organigramma della Scuola di Potatura Olivo

Direttore della Scuola, Direttore scientifico e Responsabile del sito

   E' la persona di riferimento per ogni azione intrapresa dalla e per la Scuola in ogni ambito. Agisce di comune accordo coi Coordinatori nazionali sulla programmazione degli eventi. E' il presidente di Commissione per la valutazione degli esami per le figure di Maestro Potatore e Formatore.

Vice-Direttore della Scuola e Responsabile del Coordinamento Nazionale

Svolge funzioni di supporto al direttore con il quale cura progetti particolari per il miglioramento delle attività socio-culturali e pratico-divulgative della Scuola. Coadiuva il Direttore nell'esercizio delle sue funzioni, lo sostituisce in caso di assenza o impedimento, assumendo la rappresentanza della Scuola in base alle azioni da intraprendere. E' responsabile del coordinamento nazionale. Si occupa direttamente dell'immagine della Scuola e sua qualità. E' membro interno della Commissione per la valutazione degli esami per le figure di Maestro Potatore e Formatore.

Coordinatori nazionali

   Sono selezionati dal responsabile del sito sulla base di un dichiarato interesse e/o di una specifica competenza per la realizzazione e la gestione della parte di interesse nazionale del sito e della Scuola. Sono di supporto ai direttori svolgendo attività di coordinamento e di divulgazione. Sono punto di riferimento dei coordinatori regionali.

Coordinatori regionali

   Sono selezionati uno per ogni regione dal direttore della Scuola di comune accordo col vice direttore e coi coordinatori nazionali.

Coordinano quanto succede nella regione di appartenenza e attraverso una azione concertata coi delegati regionali decidono l’organizzazione delle attività (sempre in regione di appartenenza e dopo approvazione del direttore della Scuola).

Delegati regionali

   Sono selezionati anche in diverso numero (per provincia, per zona, ...) dal direttore della Scuola di comune accordo coi coordinatori regionali; sono coloro che a vario titolo prestano la loro opera per la realizzazione e la gestione della parte di interesse della regionale di appartenza.
    I delegati sono prescelti dal direttore della Scuola di concerto col vice direttore e con i coordinatori nazionali. Essi devono agire di comune accordo tra di loro e col Coordinatore Regionale. Non possono prendere decisioni di propria iniziativa a nome della Scuola o decisioni che vanno in conflitto con la scuola. Devono sempre essere autorizzati dal direttore.
I delegati regionali hanno varie competenze, quali:
-    aggiornamento notizie per il sito
-    organizzazione gare
-    organizzazione corsi
-    aggiornamento elenco potatori certificati della regione di appartenza

TAGS

TAGS: Direttore della Scuola -- Vice-direttore della Scuola -- Coordinatori Nazionali -- Coordinatori regionali -- Delegati regionali -- Potatore Certificato -- Giudice Valutatore Accreditato -- Maestro Potatore -- Formatore

Read more...

Giorgio Pannelli

Curriculum Dr Giorgio Pannelli al 31 dicembre 2018
Un’esperienza maturata durante 34 anni di attività lavorativa svolta esclusivamente nel settore olivicolo ed oleario alla ricerca di ogni possibile soluzione per incrementare la produzione di olive, ridurre i costi, migliorare la qualità dell’olio e valorizzare il prodotto.

• Nasce a Macerata il 14 Ottobre 1951
• Svolge ricerca in olivicoltura c/o il CREA-OFA, sede distaccata di Spoleto dal 15/02/1978 al 31/08/2011
• Da oltre 20 anni svolge a titolo personale attività formativa nel settore della coltivazione e potatura dell’olivo
• Dal 2011 è titolare del sito www.giorgiopannelli.it con il quale cura la comunicazione verso gli addetti al settore olivicolo
• Dal 2017 è titolare del sito www.ScuolaPotaturaOlivo.it con il quale promuove la formazione degli addetti al settore olivicolo
• Recapiti: tel. 339-3727090; e-mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.; info[@]giorgiopannelli.it

Attività scientifica
Assunto con la qualifica di "Sperimentatore" dal MAF (attuale (MiPAAF) con decorrenza giuridica 16/12/1977 ed assegnato presso la sezione di Spoleto dell'Istituto Sperimentale per l’Olivicoltura; consegue l’idoneità ai fini del passaggio alla IIa fascia retributiva in data 01/06/88 (Primo Ricercatore); nominato Direttore Incaricato della sezione di Spoleto del CRA-Istituto Sperimentale per l'Olivicoltura, dal 17/05/2005 al 31/12/2007.

Nel corso della carriera è:
• Eletto Consigliere dell'Accademia Nazionale dell'Olivo e dell’Olio con sede in Spoleto nel 1994, 1998, 2002, 2006 e 2010.
• Nominato Segretario dell'Accademia Nazionale dell'Olivo e dell’Olio con sede in Spoleto nel 1994, 1998, 2002 e 2006.
• Riconosciuto Cultore della materia in ”Olivicoltura e tecnica vivaistica” dal Consiglio di Facoltà dell’Università della Tuscia di Viterbo, con delibera n. 534 del 1/12/04.
• Titolare dal 1994 al 2011 di un rapporto di collaborazione in regime di convenzione annuale con l’Agenzia Servizi Settore Agroalimentare Marche (ASSAM), per il censimento, la descrizione, la valutazione bio-agronomica ed il miglioramento del patrimonio genetico della Regione;
• Dal 2000 al 2002 è nominato responsabile scientifico del progetto triennale “Valutazione comparativa del comportamento agronomico e della qualità dell’olio delle principali varietà locali di olivo in Umbria”, coordinato dall’Accademia Nazionale dell’Olivo e dell’Olio, Spoleto e promosso da ARUSIA, Perugia e Comunità Montana, Spoleto.

Dal 2005 partecipa a vari Progetti di ricerca ed instaura ulteriori rapporti di collaborazione, in regime di convenzione.

In particolare:

• è nominato dal MiPAF nel compito di Coordinatore generale del progetto “Se.In.Ol.Ta.”;
• è riconosciuto Organismo Partecipante (Unità Operativa) al Progetto “Ricerca ed Innovazione per l’Olivicoltura Meridionale (RIOM)” promosso dal MiPAAF, Roma;
• stipula convenzioni con Arusia, Perugia per il “ Miglioramento tecnico e valorizzazione della olivicoltura umbra”;
• stipula convenzione con Regione Umbria, Perugia per “Salvaguardia e valorizzazione degli olivi antichi per la promozione dell’olio e del territorio umbro”;
• stipula convenzione con Arsial, Roma per “Selezione e valutazione di varietà locali di olivo del Lazio”;
• stipula convenzione con Ersa-Friuli, Gorizia per il progetto Interreg IIIA Italia-Slovenia dal titolo: ”L’olivo nella storia, nel paesaggio, nell’economia nella zona di Brda e dei colli del Friuli orientale: conservazione e sviluppo”.
• stipula convenzione con Regione Marche, Ancona per il progetto “Epoche di maturazione dell’olivo per la raccolta meccanizzata”.

Attività tecnica
• In varie occasioni nel corso degli ultimi anni partecipa in qualità di docente in varie località nazionali, a corsi per aspiranti professionisti, incontri tecnici di aggiornamento, manifestazioni in campo e giornate di aggiornamento teorico-pratico sulle tecniche agronomiche per la produzione di olio di qualità, la gestione degli oliveti e la potatura dell’olivo, su incarico di Amministrazioni locali, Organizzazioni nazionali e locali, Associazioni di categoria, ecc..
• Dal 2002 collabora con la rivista specializzata “Olivo e Olio” curando articoli dedicati alla divulgazione delle ricerche di maggiore attualità;
• Dal 2003 al 2016 svolge il ruolo di Presidente del Comitato Scientifico e Presidente della commissione giudicatrice di 14 successive edizioni del “Campionato Nazionale di Potatura dell’Olivo allevato a vaso policonico” organizzato dal gruppo editoriale Il Sole24Ore-Edagricole, Bologna; ASSAM-Marche e CREA-OFA, sede distaccata di Spoleto, in collaborazione con vari Enti ed Associazioni olivicole locali.
• Dal 2004 al 2016 svolge il ruolo di componente il Comitato Scientifico di 13 successive edizioni della “Rassegna Nazionale di Oli Monovarietali”, organizzata dagli stessi precedenti soggetti.
• Dal 2005 al 2016 collabora alla pubblicazione di 12 successive edizioni del “Catalogo Nazionale degli Oli Monovarietali”, annualmente distribuito in allegato alla rivista “Olivo e Olio”.
• Dal 2012 collabora con la rivista “Vita in Campagna” dove risponde a quesiti olivicoli dei lettori e cura la divulgazione di moderne tecniche olivicole in occasione di varie manifestazioni fieristiche.
• Dal 2018 cura la formazione di vari livelli di professionalità (Potatore, Valutatore e Formatore certificato) nel settore di coltivazione e potatura dell’olivo, così come illustrato nella sezione “Cosa facciamo” o negli appositi moduli di iscrizione disponibili in area download della sezione “Crediti” di www.ScuolaPotaturaOlivo.it.

Pubblicazioni
Complessivamente sono stati prodotti oltre 270 contributi, sia scientifici che divulgativi, pubblicati su ogni tipo di rivista. Svolge anche una intensa attività editoriale nel settore della divulgazione delle conoscenze verso vari settori della filiera olivicolo-olearia, con la pubblicazione di articoli in riviste specializzate e volumi a cura di vari Editori. Le ultime realizzazioni riguardano i volumi “Olivicoltura-Coltivazione, olio e territorio” a cura di Alfei, Pannelli e Ricci e “L’olivo a vaso policonico” a cura di Pannelli e Alfei pubblicati, rispettivamente, nel 2013 e nel 2019 da Edagricole, Bologna (elenco completo delle pubblicazioni consultabile su www.giorgiopannelli.it).

Read more...
Subscribe to this RSS feed